Molto più che Biologico: ecco il supermercato che utilizza energia solare e taglia i costi energetici

This post was originally published in 2019. The tips and techniques explained may be outdated.

Chi fa la spesa settimanale da aktiv & irma sceglie un negozio di alimentari che si distingue non solo per la straordinaria architettura ma anche per l’alta efficienza energetica. Infatti, la maggior parte dei dispositivi elettrici presenti nel negozio sono connessi tra loro attraverso un sistema di gestione energetica intelligente, che permette così al supermercato di produrre e utilizzare la corrente in modo sostenibile.

Yogurt biologico, frutta e verdura locali o a Km 0, cestini anziché sacchetti di plastica. Molti supermercati hanno già adottato queste iniziative. Il supermercato aktiv & irma di Oldenburg, nel nord della Germania, ha però fatto ulteriori passi avanti in termini di sostenibilità: con un impianto fotovoltaico da 99 kWp sul tetto, batterie da 60 kW nella sala di controllo per accumulare l’energia solare in eccesso e una gestione energetica intelligente. E i risultati sono più che evidenti.

La corrente in eccesso viene temporaneamente immagazzinata

L’impianto fotovoltaico posizionato sul tetto dell’edificio produce energia solare da oltre un anno. L’energia viene utilizzata direttamente dai dispositivi elettrici nel supermercato o accumulata all’interno di batterie così da poter essere utilizzata anche dopo il tramonto. Nelle ore di buio o in caso di giornate particolarmente calde o nei casi in cui il consumo energetico è maggiore, l’energia viene fornita direttamente dalla batteria. In questo modo si evita l’acquisto di energia dal gestore di rete a tariffe svantaggiose.

I clienti ricaricano i veicoli elettrici con l’energia solare

Frank Reichenbach, Head of Market Unit Commercial presso coneva.

“Dalla messa in servizio del sistema nel mese di luglio 2018, per l’approvvigionamento energetico diretto del supermercato sono già stati utilizzati circa 135 MWh di energia solare autoprodotta dall’impianto fotovoltaico, con un risparmio approssimativo di 65 tonnellate di CO2 – equivalenti all’incirca alle emissioni annue di un nucleo familiare di cinque persone”, spiega Frank Reichenbach, Head of Market Unit Commercial presso coneva, società che si occupa dello sviluppo del sistema di gestione energetica per il supermercato di Oldenburg.

 

I clienti ricaricano i veicoli elettrici con l’energia solare

Grazie all’utilizzo del sistema di accumulo a batterie gestito da software, aktiv & irma è in grado di massimizzare l’autoconsumo dell’impianto fotovoltaico oltre il 98%. Un ulteriore vantaggio: con la corrente fotovoltaica autoprodotta, i clienti possono ricaricare gratuitamente i propri veicoli elettrici mentre fanno la spesa.

Interconnessione intelligente di generatori e utilizzatori di energia

Il sistema energetico nel supermercato integra non solo componenti hardware e software innovativi di SMA e Danfoss: oltre ai moduli, agli inverter e alle batterie, monta anche numerose unità di monitoraggio, valvole, convertitori di frequenza e controller. Una delle novità più recenti è la gestione energetica digitale. La piattaforma di gestione energetica intelligente ennexOS consente il collegamento di diversi generatori e utilizzatori e ne controlla i flussi di energia da e verso il sistema di accumulo. Decide anche quando e quali fonti utilizzare in modo più efficiente. Un system manager Danfoss regola il rapporto corretto tra temperatura e pressione nel sistema di raffreddamento e refrigerazione del supermercato per ridurre in questo modo il consumo energetico.

Kegham Arzo, Director Business Development (a sinistra) e Dirk Leinweber, Director, Food Retail Sales presso Danfoss.

“Colleghiamo il sistema di gestione energetica per il raffreddamento con gli ulteriori sistemi energetici del supermercato. La fase successiva, che sarà testata in progetti pilota, prevede la sincronizzazione della flessibilità acquisita con i requisiti della rete. Ove possibile, si includeranno tutti gli utilizzatori di energia dell’edificio, tra cui l’illuminazione, le panetterie o le stazioni di ricarica per i carrelli elevatori e i veicoli elettrici. L’obiettivo è creare un sistema complessivo di gestione energetica.”

Dirk Leinweber, Director, Food Retail Sales presso Danfoss

Il riciclo del calore riduce i costi di riscaldamento

Günter Walter, amministratore delegato, aktiv & irma, Oldenburg.

Il supermercato viene riscaldato in modo pressoché autarchico grazie a un riutilizzo mirato del calore generato dai banchi di refrigerazione: il calore in eccesso viene riciclato, consentendo di ridurre i costi del riscaldamento.

“Questa soluzione, che chiamiamo ‘accumulo funzionale’, aiuta i supermercati a realizzare un sistema energetico più flessibile, sostenibile e rispettoso dell’ambiente.”

 

I vantaggi in sintesi

  1. Risparmiare evitando l’acquisto di corrente
    La corrente fotovoltaica autoprodotta può essere utilizzata fino al 98% per l’autoconsumo; tenendo conto dei costi di generazione, ciò si traduce in un ulteriore risparmio di circa il 10% sui costi per la corrente.
  2. Il livellamento dei picchi di carico consente di ridurre il costo per l’utilizzo della rete anche del 35%
    L’impiego delle batterie consente il peak load shaving e il controllo dei carichi dinamico, riducendo i costi per l’acquisto di corrente dalla rete.
  3. La gestione energetica integrata evita di generare costosi picchi di carico
    Per una ripartizione dei carichi si possono sfruttare anche i sistemi di refrigerazione ad alto consumo energetico e l’infrastruttura di ricarica – si ha quindi a disposizione un potenziale di ulteriori 20 kilowatt per evitare picchi di carico

 

Dettagli tecnici del sistema energetico

  • Piattaforma IoT per la gestione energetica ennexOS di SMA: Collega e controlla tutti i generatori e utilizzatori del sistema energetico locale;
  • Gateway: SMA Data Manager M: Acquisisce e trasmette dati ad alta risoluzione per ulteriori elaborazioni: preparazione per il monitoraggio, attivazione dei dispositivi nell’ambito del controllo dinamico dei carichi
  • Accumulo di energia fotovoltaica da utilizzare in modo flessibile: inverter con batteria Sunny Tripower Storage e Tesvolt TS 70 HV: Con una potenza di 60 kW e una capacità di 67 kWh, nell’impianto di prova il sistema di accumulo consente un peak load shaving anche di 35 kW
  • Impianto fotovoltaico da 99 kWp: Riduce l’acquisto di corrente e consente una riduzione dei costi dell’energia di circa il 10%
  • Impianto di refrigerazione Danfoss: I primi test dimostrano che un controllo dell’impianto di refrigerazione consente una ripartizione dei carichi, per evitare picchi
  • Colonnine di ricarica Mennekes per veicoli elettrici: I clienti ricaricano i propri veicoli elettrici con l’energia solare. L’energia del banco batteria e il controllo dei carichi dinamico evitano i picchi di carico.

Link:

https://www.focus.de/magazin/archiv/wissen-super-markt_id_10613372.html
https://buildings.danfoss.com/de/energieeffiziente-einkaufszentren/energieeffizienter-supermarkt-in-oldenburg-case-study/
https://www.industr.com/de/supermarkt-der-zukunft-2382964

0 Commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>